sabato 28 settembre 2013

Gradisce un caffè? Si! un Caffenol!

Che magico che è il caffè...tiene svegli i nostri sensi e sviluppa le pellicole...

Da quando ho iniziato ad appasionarmi alla fotografia analogica seguo costantemente il blog di Pretty in Mad nel quale scopro i piccoli miracoli del mondo della fotografia. 
Questa volta mi sono lasciata contagiare dal suo tutorial sullo sviluppo Caffenol, ovvero lo sviluppo a base di caffè solubile (essendo proprio la caffeina ad avere il potere rivelatore).
Così ho acquistato tutto l'occorrente e mi sono buttata in questo nuovo esperimento seguendo i suoi preziosissimi consigli.

Dopo bagni, agitazioni, lavaggi, l'emozione di estrarre la pellicola dalla Tank è stata unica, le immagini si erano interamente rivelate! 
Ed ecco i miei risultati! Alcune foto mostrano una linea più scura al centro, non ho ancora scoperto il motivo, ma i risultati sono ugualmente soddisfacenti! 

Tutte le foto sono state scattate con una Ricoh Kr5 Super II, e la pellicola in questione è un IlFord Delta 100 iso.

 "Settembre".Scattata a Torino. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: B&N IlFord Delta 100iso. Sviluppo: Caffenol.


  "Quel dì nevicava".Scattata a Torino. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: B&N IlFord Delta 100iso. Sviluppo: Caffenol.


  "Rosita".Scattata a Torino. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: B&N IlFord Delta 100iso. Sviluppo: Caffenol.


  "Due sorrisi".Scattata a Torino. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: B&N IlFord Delta 100iso. Sviluppo: Caffenol.


 "Via".Scattata a Torino. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: B&N IlFord Delta 100iso. Sviluppo: Caffenol.


 "Latente".Scattata a Torino. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: B&N IlFord Delta 100iso. Sviluppo: Caffenol.

Potete vedere le foto anche sul mio account Flickr.

Un ringraziamento tutto particolare a Pretty in Mad per i preziosi consigli.

A presto.
Denise

giovedì 26 settembre 2013

Fuga estiva: in Francia con la Ricoh. (parte1)

"Rouen".Scattata a Rouen. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: colori Kodak elitecrome 100iso (xpro).

"Mi sono sfilata i tacchi alti.
Ho gettato la corona d'alloro sul letto.
Ho aperto e riempito di fretta la mia valigia.
Questa estate sarei stata lontana da casa una intera settimana."

Tutto questo è avvenuto dopo la mia laurea, valigia pronta ho abbandonato tutto e tutti per scappare al nord della Francia, dove il caldo e l'afa non potevano seguirmi.
La mia fuga è durata poco più di una settimana, nella quale mi sono lasciata incantare da luoghi meravigliosi, con il sapore della brezza marina del nord.
La mia accompagnatrice era la mia fidata Ricoh, con la quale ormai ho un rapporto tutto personale.
Aimè questa volta la bella Ricoh mi fatto uno scherzetto, e ha fatto smettere di funzionare il suo esposimetro, il risultato? Immagini molto bruciate, complice anche lo sviluppo in cross processing con le sue tonalità azzurrine.
Con questo post vi mostro la prima serie di foto.

"Ninfee di Monet".Scattata a Giverny. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: colori Kodak elitecrome 100iso (xpro).


"Vista".Scattata a Giverny. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: colori Kodak elitecrome 100iso (xpro).


"Le rose di un impressionista".Scattata a Giverny. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: colori Kodak elitecrome 100iso (xpro).


 "da Monet".Scattata a Giverny. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: colori Kodak elitecrome 100iso (xpro).



"è permesso?".Scattata a Giverny. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: colori Kodak elitecrome 100iso (xpro).


"La rete dei pescatori".Scattata in Normandia. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: colori Kodak elitecrome 100iso (xpro).


 "6 giugno 1944".Scattata in Normandia. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: colori Kodak elitecrome 100iso (xpro).



  "Omaha Beach".Scattata in Normandia. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: colori Kodak elitecrome 100iso (xpro).



  "on the road".Scattata in Normandia. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: colori Kodak elitecrome 100iso (xpro).


 "Solo un castello".Scattata in Normandia. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: colori Kodak elitecrome 100iso (xpro).


  "Cuore".Scattata in Normandia. Camera:Ricoh kr-5 super II. Pellicola: colori Kodak elitecrome 100iso (xpro).


Tutto questo è solo la prima parte!
A presto per la seconda!
Intanto guarda le mie foto su flickr!
Grazie.
Denise

mercoledì 18 settembre 2013

L'esorcismo di un istante.

"Caduta.
Le ginocchia erano sbucciate, come una delle tante volte in cui si cade quando si è piccoli.

La vita era diventata come uno di quei bambini dispettosi.
Si divertiva a gettarmi addosso granelli di terra.
Uno dopo l'altro mi hanno sommersa.

Apro gli occhi, era buio.
Le dita si erano irrigidite e compulsivamente scavavano via manciate di terra.
Scricchiolava sotto i miei denti come zucchero.
Si incastrava sotto le unghie.
Macchiava i miei vestiti.
Scivolava tra i miei capelli.

Mi feci strada nel buio, fino ad oggi, quando arrivò la luce.

Un ticchettio ritmico era sopra la mia testa.
La pioggia scivola lungo le vene della terra come fosse sangue.
Fresca ricade sulle mie guance.
Lava i miei capelli.
Pulisce la mia pelle.

Ora posso riaprire gli occhi.
Ora sono viva."

Oggi avevo voglia di scrivere.
Grazie.
Denise

venerdì 6 settembre 2013

Benvenuta Fed

Ecco l'ultima arrivata in casa, una piccola Fed che con discrezione si aggiunge alla collezione.
Acquistata a Gambettola, proprio mentre la scorsa domenica si svolgeva la mostra scambio.
Ho girato per ore tra banchi che vendevano qualsiasi cosa gli capitasse sotto mano.
Curiosavo tra pezzi di ricambio di motociclette, vecchie macchine da cucire e pizzi ingialliti.
Ormai sapete quanto il mi faccia rapire da questi mercatini.
Quella che ho trovato, al limite, mentre il venditore stava sistemando la merce sul furgone è una Fed 5b, una meccanica macchina sovietica degli anni '70.
Oggi ve l'ho solo presentata, ma presto ci raccontato anche la sua storia!

Un abbraccio.
Denise.

mercoledì 4 settembre 2013

Tornare a casa.

"Senza nome".Scattata a Cesenatico. Camera: Zenit-E. Pellicola colori Kodak 200iso.

" Tornare a casa è come bersi una birra fresca.
Ti disseta, ti rinfresca, ti fa ridere e in qualche modo cura i dispiaceri.
Alla fine ti lascia quel sapore, un po' amaro, che in qualche modo ti piace.
Quell'amaro è quel fiume di pensieri e ricordi di quai momenti vissuti lontano da casa."

Grazie.
Denise.

Leggi anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...